Vademecum

Ecco a voi alcuni suggerimenti per non trovarsi impreparati durante un viaggio in Irlanda, prendendo spunto dalle più frequenti richieste che abbiamo trovato in questi anni sul nostro gruppo Facebook:

DOCUMENTI

Carta d’identità o Passaporto (per entrare in Irlanda), Patente di guida (per guidare e noleggiare un’automobile), Tessera Sanitaria (per qualsiasi eventuale necessità medico-ospedaliera, Tesserino Universitario (per usufruire di vari sconti).

ABBIGLIAMENTO

Il consiglio più ricorrente è “vestirsi a cipolla”, ovvero avere più strati da poter aggiungere o togliere a seconda della necessità. Ovviamente ci sono differenze sostanziali fra le varie stagioni dell’anno, ma vi invito a fare attenzione anche e soprattutto all’abbigliamento per la stagione estiva: se restate in città potete ad esempio portarvi anche delle semplici scarpe basse da ginnastica, ma se avete intenzione di “esplorare” la costa e la parte più selvaggia d’Irlanda allora vi conviene indossare delle scarpe da trekking o comunque degli scarponcini alti impermeabili. Vista l’estrema imprevedibilità delle condizioni climatiche vi consiglio per sicurezza di portare un costume (bastano anche solo 20° C in Irlanda per godersi delle splendide giornate di sole in spiaggia) ma anche un pile o un maglioncino, da abbinare sempre all’immancabile giacchetto antipioggia/antivento.

CENA

Le cucine dei pub e dei ristoranti in Irlanda chiudono molto presto rispetto all’Italia, quindi preventivate di cenare entro le 20:30 massimo 21:00 (ma io fossi in voi non rischierei, meglio arrivare prima delle 20:30 per evitare spiacevoli sorprese).

ACQUA

L’acqua minerale in Irlanda è decisamente costosa. Se non volete rischiare di spendere 2 o 3 euro per una bottiglia d’acqua (liscia o gassata è indifferente) vi consiglio di fare una bella scorta al Lidl, dove potrete acquistarla a prezzi molto più accettabili. Portatevi sempre una bottiglia d’acqua anche in camera sia nei B&B che negli hotel.

CASELLI AUTOSTRADALI

La maggior parte dei caselli autostradali non si trovano alle uscite (come in Italia) ma lungo il percorso. Fate particolare attenzione al casello “virtuale” della M50 (il raccordo autostradale di Dublino) che deve essere pagato a posteriori. Solo alcuni autonoleggi ve lo addebitano direttamente sulla carta di credito, nella maggior parte dei casi dovete pagare tutto alla fine del noleggio presso le macchinette degli autonoleggi, oppure presso le stazioni di servizio o anche online sul sito https://www.eflow.ie

PRESE DI CORRENTE

Le prese elettriche sono diverse da quelle italiane, quindi è necessario un adattatore di tipo inglese.

GUIDARE A DINGLE E NEL RING OF KERRY

Vista la scarsa larghezza delle strade e l’intenso traffico di pullman (soprattutto in estate) si raccomanda di girare la penisola di Dingle in senso orario, mentre il Ring of Kerry è consigliabile percorrerlo in senso antiorario.

 

pagina in aggiornamento… stay tuned!